Ultima modifica: 20 Gennaio 2015
> Chi eravamo

Chi eravamo

<<<torna

La Scuola secondaria di primo grado “G. AMENDOLA” nasce nel 1940/41 sotto la direzione di Don Andrea Squitieri, prima come un seminario e parificata; successivamente, diventa governativa nel 1942/43 ed è intitolata a Publio Virgilio Marone. L’organico di fatto è costituito negli anni 1943/44 da 11 docenti come da articoli e documenti rinvenuti in segreteria: Abignente Dora (Francese); Abignente Lola (Matematica); Barbato Michele (Matematica); Abignente Emma (Lettere); Abignente Elena (Lettere); Candelise Lina (Lettere); Pacifico Wanda (Disegno); Radula Rita (Educ. Fisica-Econ.Dom.); Vitolo Alfonso (Educ. Fis.); Mazzaro Clelia (Francese); Squitieri Andrea (Religione). Nell’anno scolastico 1944/45 gli insegnanti aumentano di 10, nell’anno 1945/1946 di 2 e nell’anno 1946/47 diminuiscono di 9. Negli anni della guerra, la scuola viene occupata dai tedeschi che la rendono purtroppo ìnagibile, così l’istituto classico è costretto a trasferirsi nel palazzo Bassano ai Pedagnali. Alla fine della guerra, si inizia con sei classi medie (Preside D.A. Squitieri) e due del ginnasio (Preside Mariano Orza). Il preside Mariano Orza regala alla nostra scuola la sua biblioteca, con libri di valore inestimabile, ancora oggi custoditi gelosamente nel nostro istituto. Nel 1948 la media viene collocata nello scantinato delle elementari e il liceo “Tito Lucrezio Caro” diventa autonomo e prende sede nella palestra. Solo nel 1950, con l’ingegnere Domenico De Filippo viene costruito l’attuale edificio scolastico, inaugurato poi nel 1957. Da quell’anno migliaia di studenti hanno frequentato la prestigiosa scuola media di 1° grado “Giovanni Amendola”e migliaia continueranno a frequentarla.